Fare clic qui per visitare la home page EUFIC
Sicurezza e qualità degli alimenti
Tecnologia alimentare
Food Risk Communication
Nutrizione
Salute e stile di vita
Malattie legate all'alimentazione
Consumer Insights
(Solo in inglese)
Food for thought
(Solo in inglese)
EU initiatives
(Parzialmente tradotto)
Sotto i riflettori
Energy Balance

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.



ALIMENTAZIONE OGGI 11/1999

Tale madre tale figlia

Food TodayAlcune ricerche dimostrano l’importanza cruciale del ruolo delle madri nel trasmettere un sano atteggiamento alimentare, in particolar modo alle figlie.

Abituarsi ad una sana ed equilibrata alimentazione in famiglia è fondamentale per lo sviluppo di un corretto atteggiamento dei figli nei confronti del cibo; e prima si comincia meglio è, visto che i bambini iniziano a imparare dai propri genitori molto precocemente.

"All’età di quattro anni Simona cercava di imitarmi provando le mie scarpe. Sei mesi dopo si divertiva mettendosi il mio rossetto", racconta Bernadine Guillon, una madre di 32 anni, infermiera a Lione in Francia.

La tendenza - soprattutto delle bambine - di imitare le preferenze e abitudini della madre, e non soltanto quelle relative alla moda e alla bellezza ma anche quelle relative al cibo, è un fatto ben documentato. Uno studio recente ha dimostrato come nell’età prescolare le figlie di madri obese abbiano problemi di sovrappeso maggiori rispetto ai figli maschi. Inoltre è ben noto, come le ossessioni più comuni circa il cibo e le diete vengano trasmesse attraverso le generazioni principalmente lungo i rami femminili delle famiglie.

La convinzione che la storia alimentare della madre diventi il futuro alimentare delle figlie si sta affermando sempre di più e non sorprende affatto gli scienziati del comportamento. Il dr Andrew Hill, che insegna da tempo questa materia all’Università di Leeds nel Regno Unito, sottolinea il ruolo che gli adulti hanno nell’influenzare i bambini: è importante innanzi tutto che gli adulti siano consapevoli del fatto che le loro convinzioni ed i loro comportamenti relativi a salute, alimentazione e nutrizione verranno presi come esempio dai bambini almeno quanto il loro comportamento e i loro atteggiamenti rispetto a questioni morali e politiche.

Non è sempre facile determinare come le opinioni circa il cibo vengono trasmesse, perché questo avviene spesso in modo passivo. Così un’affermazione innocente da parte della madre come "odio le mie gambe grasse" e un suo comportamento alimentare differente rispetto al resto della famiglia possono acquistare una certa importanza. Le figlie in particolar modo, guardano, ascoltano e imparano a utilizzare quello che hanno visto e sentito per migliorare le parti del loro corpo di cui non sono soddisfatte.

In altri casi l’influenza diventa molto più attiva e non è necessariamente limitata alle madri. Il desiderio della famiglia di avere una bambina "bella", che spesso sta semplicemente ad indicare "magra", condiziona fortemente il futuro alimentare della ragazza in questione. Nora Klein, 25 anni, di Bonn in Germania ricorda: "I miei genitori si comportavano come poliziotti del cibo. Entrambi sorvegliavano criticamente tutto quello che mangiavo ad ogni pasto, mia madre mi chiedeva cosa avevo mangiato durante il giorno a scuola e la sera controllava in cucina per vedere se avessi mangiato qualche cosa dopo cena. Ho sviluppato una vera paranoia e ho dovuto lottare da allora per riconquistarmi un senso di misura ed equilibrio attorno al cibo".

Anche i mezzi di comunicazione di massa e la società in generale hanno un ruolo importante nel condizionare donne e ragazze ad essere belle, magre e in forma. Tuttavia, consapevoli dell’esistenza di messaggi più o meno espliciti provenienti dalla televisione e dai giornali, le madri svolgono un ruolo privilegiato per poter a loro volta modificare, modellare e correggere questi messaggi.

  • American Journal of Clinical Nutrition, April 99. Vol. 69 608-613. Like mother like daughter, familial patterns of overweight are mediated by mothers dietary disinhibitions. T. Cutting et al.
  • Fisher JA, Birch 11. 3-5 year old children's fat preferences and fat consumption are related to parental adiposity. J Am Diet Assoc. 1995; 95: 759-764 .
Podcast correlati
SU EUFIC
European Food Information Council (EUFIC) è un'organizzazione senza fini di lucro che fornisce informazioni scientificamente corrette sulla sicurezza e la qualità alimentare, la salute e la nutrizione, ai media, ai professionisti della salute e dell'alimentazione, agli educatori e agli opinion leader, in modo comprensibile per i consumatori.

Leggi altro
Data ultimo aggiornamento del sito 01/08/2014
Visualizza tutti i risultati di ricerca