Fare clic qui per visitare la home page EUFIC
Sicurezza e qualità degli alimenti
Tecnologia alimentare
Food Risk Communication
Nutrizione
Salute e stile di vita
Malattie legate all'alimentazione
Consumer Insights
(Solo in inglese)
Food for thought
(Solo in inglese)
EU initiatives
(Parzialmente tradotto)
Sotto i riflettori
Energy Balance

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.



Domande poste più frequentemente

È possibile fare a meno di latte e prodotti lattiero-caseari e riuscire comunque a coprire il fabbisogno di calcio?

È piuttosto difficile, salvo cambiare radicalmente le proprie abitudini alimentari. Latte e derivati sono in effetti una fonte essenziale di calcio, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo. Il calcio da latte è considerato il calcio di "riferimento": una scodella di latte (250 ml) apporta 300 mg di calcio, la stessa quantità contenuta in 2 yogurt, 30 g di formaggio a pasta pressata, 80 g di camembert, 300 g di formaggio bianco. È risaputo che il calcio dei prodotti lattiero-caseari hanno una biodisponibilità migliore rispetto a quella delle fonti vegetali. Frutta e verdura, oltre a certe acque minerali (ricche di calcio), possono rappresentare fonti complementari.

Fonte: IFN


ALTRE DOMANDE

SU EUFIC
European Food Information Council (EUFIC) è un'organizzazione senza fini di lucro che fornisce informazioni scientificamente corrette sulla sicurezza e la qualità alimentare, la salute e la nutrizione, ai media, ai professionisti della salute e dell'alimentazione, agli educatori e agli opinion leader, in modo comprensibile per i consumatori.

Leggi altro
Data ultimo aggiornamento del sito 28/08/2014
Visualizza tutti i risultati di ricerca