Produzione di cibo biologico – come è  regolamentata?

Last Updated : 23 January 2019

Il termine "biologico" si riferisce al modo in cui gli agricoltori coltivano e trasformano i prodotti agricoli. Le pratiche variano in tutto il mondo; tuttavia, i cibi biologici sono generalmente coltivati senza pesticidi sintetici, fertilizzanti o l'uso routinario di antibiotici o ormoni della crescita. Questo articolo spiega la regolamentazione della produzione di cibi biologici, basata su due principali quadri legislativi dell'UE - uno che descrive le regole generali di produzione e l'altro che si concentra sui dettagli tecnici. 1,2,3

Secondo la legislazione, l'obiettivo della produzione del cibo biologico è contribuire a garantire un sistema agricolo sostenibile che rispetti la salute del suolo, dell'acqua, delle piante, e degli animali, e mantenga l'equilibrio tra questi elementi. Si sforza inoltre di migliorare la diversità biologica e incoraggiare un uso più responsabile dell'energia e delle risorse naturali.4

L'agricoltura biologica supporta la biodiversità scegliendo le specie e le varietà appropriate di piante e animali. Gli agricoltori biologici usano la rotazione delle colture, la vecchia pratica di coltivare diversi tipi di colture nelle diverse stagioni per migliorare la fertilità del suolo e prevenire l'erosione. I rifiuti o i materiali agricoli in eccedenza come i liquami e le lettiere per animali vengono riciclati per fertilizzare il terreno. Il sistema incoraggia la sostenibilità economica e lo sviluppo rurale attraverso sistemi agricoli organizzati a livello locale e filiere corte. 5

Il quadro normativo copre diversi argomenti tra cui definizioni, principi, regole di produzione, e requisiti di etichettatura per vari prodotti alimentari a base vegetale o animale. Sono inclusi anche i regolamenti per i sistemi di controllo e per la conversione dall'agricoltura convenzionale all'agricoltura biologica. Il regolamento contiene anche le norme in materia di sanzioni in caso di inadempienza. 

I produttori e i trasformatori che etichettano e pubblicizzano prodotti come biologici possono usare il logo biologico dell'UE sulla confezione del prodotto. Il logo indica che gli alimenti sono stati prodotti in conformità alle norme dell'UE e che sono soggetti a sistemi di controllo della produzione biologica. Tuttavia, è importante notare che non vi sono requisiti di qualità specifici legati al cibo biologico, e che non esistono i metodi di laboratorio per determinare se un prodotto sia biologico o meno.  Il sistema di controllo dell'UE certifica solo i processi di produzione, e non i prodotti stessi.

References

  1. EC Regulation 2092/91. Council Directive of 24 June 1991 on organic production of agricultural products and indications referring thereto on agricultural products and foodstuffs. Official Journal of the European Union.
  2. EC Regulation 834/2007. Council Regulation 834/2007/EC of 28 June 2007 on organic production and labelling of organic products. Official Journal of the European Union L189, 20.07.2007:1-23.
  3. EC Regulation 889/2008. Commission Regulation 889/2008/EC of 5 September 2008 laying down detailed rules for the implementation of Council Regulation (EC) No 834/2007 on organic production and labelling of organic products with regard to organic productio
  4. Tuck S, et al. (2014). Land‐use intensity and the effects of organic farming on biodiversity: a hierarchical meta‐analysis. Journal of Applied Ecology 51(3), 746-755.
  5. Pugliese P (2001). Organic farming and sustainable rural development: A multifaceted and promising convergence. Sociologia ruralis 41(1): 112-130.