Promozione dell’attività fisica nei paesi dell’UE: a che punto siamo?

Last Updated : 18 May 2018

Un recente studio condotto dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha valutato le strategie di sviluppo, attuazione e sorveglianza delle politiche di attività fisica nei 28 paesi dell'UE. L'analisi ha rivelato che ventuno paesi hanno affrontato almeno la metà delle raccomandazioni dell'UE sull'attività fisica salutare, ma solo 1 paese le ha attuate tutte.

L'inattività fisica, associata ad una serie di importanti problemi di salute, rimane un problema nella maggior parte dei paesi europei. I numeri parlano da soli: uno su tre adulti europei è insufficientemente attivo, mentre l'attività fisica tra gli adolescenti sta diminuendo, con solo il 34% dei giovani tra i 13 e i 15 anni che rispettano le raccomandazioni dell'OMS per bambini e adolescenti. Per affrontare questo stile di vita piuttosto sedentario, nel 2015 è stata messa in atto una strategia UE senza precedenti che promuove l'attività fisica nella vita quotidiana. L'obiettivo è quello di incoraggiare tutti i tipi di esercizio fisico, dallo sport alla camminata e al giardinaggio; e migliorare il benessere e la salute della popolazione dell'UE. Di conseguenza, i paesi dell'UE hanno iniziato ad agire a livello nazionale per promuovere l'attività fisica salutare in diversi settori, tra cui lo sport, l'istruzione, l'ambiente di lavoro, la pianificazione urbana (infrastrutture ciclabili e pedonali) e per vari gruppi target come quello dei cittadini senior. Per sapere a che punto sono i membri dell'UE, il Consiglio dell'UE ha istituito un quadro di monitoraggio al fine di individuare le buone prassi politiche e capire dove sono necessari ulteriori miglioramenti.  

È stato creato uno strumento di sondaggio basato su 23 indicatori di attività fisica, con lo scopo di raccogliere informazioni in ciascuno dei 28 paesi dell'UE sulle rispettive azioni e strategie di promozione relative all'attività fisica salutare. Tutti gli stati membri hanno risposto, tranne la Grecia. La prima serie di dati presentati nello studio dell'OMS ha rivelato che:

  • Solo 1 paese (Finlandia) ha affrontato e realizzato pienamente tutti gli indicatori
  • 4 paesi hanno realizzato oltre l'87% degli indicatori
  • 22 paesi hanno realizzato oltre l'43% degli indicatori

Dopo questa prima fase di monitoraggio, lo studio ha concluso che 21 paesi hanno attuato in modo efficiente almeno la metà delle raccomandazioni dell'UE sull'attività fisica salutare, ma solo 1 paese le ha implementate tutte. Esiste quindi un ampio margine di miglioramento. Più specificamente, si dovrebbe compiere uno sforzo per migliorare la promozione dell'attività fisica nella popolazione senior e nell'ambiente di lavoro.  Migliorare e sfruttare le infrastrutture ciclistiche, pedonali e quelle per il tempo libero esistenti potrebbe essere un modo per raggiungere questo obiettivo.

References

  1. João Breda et al. Promoting health-enhancing physical activity in Europe: Current state of surveillance, policy development and implementation. Health Policy Journal (2018).