Marchi di qualità: cosa sono i sistemi di qualità alimentare UE?

Ultima modifica : 11/06/2021

La qualità è un fattore importante per i consumatori quando acquistano cibo. È altrettanto importante per i produttori quando negoziano il prezzo dei loro prodotti. Di conseguenza, la Commissione Europea protegge i prodotti alimentari con caratteristiche di qualità distintive mediante regimi di qualità alimentare.

Qualità alimentare

I consumatori erano soliti considerare il cibo di buona qualità quando non presentava difetti e non era adulterato.1 Tuttavia, negli ultimi anni, il concetto di qualità del cibo è cambiato. Oggi pensiamo che il cibo sia di buona qualità quando ha determinate caratteristiche desiderabili. Queste caratteristiche possono essere sia estrinseche che intrinseche. Le caratteristiche intrinseche di un prodotto alimentare sono quelle che possiamo valutare usando i nostri sensi.2 Colore, aspetto, sapore e odore sono esempi di caratteristiche intrinseche. Le caratteristiche estrinseche sono quelle che non sono tangibile ma che fanno comunque parte del prodotto alimentare, ad esempio l'impatto ambientale, il luogo di origine e il know-how tradizionale della loro produzione.2

Sistemi di qualità alimentare UE

I consumatori europei apprezzano determinati prodotti alimentari per le loro speciali caratteristiche, sia intrinseche che estrinseche. Per aiutare a differenziare tali prodotti, la Commissione Europea li protegge mediante regimi di qualità alimentare. La Commissione stabilisce alcune regole su quali alimenti devono essere protetti, cosa devono fare i produttori per ottenere il riconoscimento dei loro prodotti e per comunicare la loro qualità distintiva ai consumatori. I produttori europei ed extraeuropei che desiderano che i propri prodotti siano protetti da un sistema di qualità possono inviare una domanda all'autorità nazionale del loro paese, che sarà quindi inoltrata alla Commissione Europea che controllerà la domanda per stabilire se il prodotto è idoneo. Per tutti i sistemi di qualità, le autorità nazionali competenti di ogni paese UE hanno la responsabilità di prevenire e impedire l'uso improprio dei prodotti che utilizzano tale nome.

Tipi di regime di qualità

Attualmente esistono quattro regimi di qualità alimentare UE. Accanto a questi, ci sono marchi di qualità nazionali e regionali applicabili nei vari Stati membri. I prodotti protetti da sistemi di qualità, nazionali o europei, possono essere identificati dai loghi dei rispettivi regimi sulla confezione.

Indicazioni geografiche

Un'indicazione geografica è un modo per contrassegnare prodotti che hanno determinate qualità o una buona reputazione grazie alla loro origine geografica e del know-how tradizionale.3 Nell'ambito UE, sono due i regimi di qualità alimentare riguardano le indicazioni geografiche.

Denominazione d’origine protetta (DOP)

Affinché un prodotto alimentare possa essere considerato DOP, la produzione, la lavorazione e la preparazione devono avvenire in una specifica area geografica.4 Ciò include anche la materia prima utilizzata, che deve provenire dalla stessa area.4 Anche la conoscenza tradizionale delle persone del posto gioca un ruolo importante.4

Un esempio di prodotto DOP è il "Brabantse Wal asperges", una varietà di asparagi bianchi della regione del Brabante nei Paesi Bassi. Le acque di falda salate, il terreno sabbioso e la conoscenza dei contadini locali rendono gli asparagi speciali.5 Anche la geografia della regione del Brabante gioca un ruolo importante nella definizione delle caratteristiche del prodotto.5

Indicazione geografica protetta (IGP)

La denominazione IGP è meno restrittiva. Almeno una delle fasi di produzione, trasformazione o preparazione deve avvenire in una specifica area geografica.4 La materia prima utilizzata può provenire da un'altra regione.4 Un esempio di prodotto IGP è la "Düsseldorfer Mostert", una pasta di mostarda pronta all'uso, proveniente dalla città di Düsseldorf in Germania. Si prepara mescolando semi di senape marroni e gialli con l'acqua di Düsseldorf, ricca di calcio e minerali, e l'aceto di alcool non filtrato prodotto a Düsseldorf.6 L'aceto, l'acqua e la tecnica di produzione collegano il prodotto a Düsseldorf, ma i semi di senape possono essere acquistati altrove.6

Specialità tradizionale garantita (STG)

Alcuni prodotti alimentari tradizionali con caratteristiche speciali non sono legati a una regione specifica. Il marchio di Specialità tradizionale garantita (STG) protegge tali prodotti da falsificazioni e usi impropri. Un esempio di prodotto STG è il "Jamón serrano". Poiché il marchio STG lo protegge, i produttori europei devono seguire il metodo di produzione tradizionale se desiderano produrre Jamón serrano.7 Non ci sono restrizioni sull'area di produzione o sulla razza di suini da utilizzare.7

I prodotti agroalimentari, nonché vino, liquori e vino aromatizzato, registrati con il regime DOP, IGP e STG, sono disponibili sul portale e-Ambrosia della Commissione Europea.

Biologico

Gli alimenti biologici sono alimenti certificati come coltivati utilizzando tecniche di agricoltura biologica. L'agricoltura biologica implica la creazione di un sistema agricolo sostenibile. Non utilizza pesticidi sintetici né organismi geneticamente modificati.8 Gli agricoltori biologici si sforzano di mantenere la biodiversità, utilizzare le risorse naturali in modo responsabile e garantire che gli animali da allevamento siano ben accuditi.8 Diversi tipi di alimenti come frutta, verdura, cereali e carne possono essere biologici. "Biologico" è un attributo di qualità relativo al processo di produzione. Pertanto, il programma biologico è un regime di qualità alimentare.

Il futuro

È stata realizzata l'analisi di Strength2Food, progetto dedicato alla qualità e alla sostenibilità del cibo, per comprendere gli impatti dei regimi di qualità alimentare sul territorio. I risultati indicano che i produttori e le comunità rurali traggono molti vantaggi da tali programmi, come la creazione di nuove opportunità di lavoro, il raggiungimento di un prezzo equo per prodotti di alta qualità e la conservazione delle pratiche culturali.9 Ciò vale non solo per i paesi europei, ma anche per le economie emergenti come Thailandia e Vietnam.9

Tuttavia, non tutte le iniziative hanno avuto lo stesso successo e gran parte del potenziale rimane inespresso.9 Un processo di registrazione più semplice e veloce e un'azione più incisiva contro la frode e la falsificazione sono importanti affinché produttori e consumatori possano beneficiare dei regimi di qualità.9 È inoltre importante che i consumatori comprendano meglio cosa rappresentano i regimi, come si differenziano dai prodotti convenzionali e come la loro qualità e reputazione sia legata ai metodi di produzione e/o ad un territorio specifico.9 Attualmente, il loro impatto è limitato poiché solo una minoranza dei consumatori europei riconosce etichette di indicazioni geografiche come DOP e IGP, e ancora meno consumatori ne comprendono il significato e le differenze.9 L'etichetta biologica UE, invece, pur essendo ben riconosciuta dai consumatori, non ispira un'elevata fiducia e i suoi prodotti sono percepiti come troppo costosi.9 Una delle sfide principali, quindi, è comunicare in modo efficace ai consumatori i vantaggi dei sistemi di qualità alimentare.

References

  1. European Commission website. Food quality section. Accessed 18 October 2020
  2. Espejel J, Fandos C & Flavián C (2007). The role of intrinsic and extrinsic quality attributes on consumer behaviour for traditional food products. Managing Service Quality: An International Journal, 17(6), 681–701
  3. European Commission website. Geographical indication section. Accessed 16 October 2020.
  4. Regulation (EU) No 1151/2012 of the European Parliament and of the Council of 21 November 2012 on quality schemes for agricultural products and foodstuffs.
  5. Document 52015XC1006(02). ‘Brabantse Wal Asperges’. EU No: NL-PDO-0005-01177
  6. Document 52011XC1104(04). ‘Düsseldorfer Mostert’. DE-PGI-0005-0799-24.02.2010
  7. Document C1998/371/03. ‘Jamón serrano’. (98/C 371/03).
  8. Council Regulation (EC) No 834/2007 of 28 June 2007 on organic production and labelling of organic products and repealing Regulation (EEC) No 2092/91.
  9. STRENGTH2FOOD (Strengthening European food chain sustainability by quality and procurement policy).